google-site-verification: googlecbc3f91a498ab5fe.html

Centro Studi Atelier Centodue


Vai ai contenuti

PROPEDEUTICA MUSICALE

laboratori



Nel video qui a fianco un esempio delle nostre proposte didattiche per i bambini sia nella sede dell'Associazione che nelle scuole dell'Infanzia di Roma, con cui abbiamo collaborato per anni mettendo a punto il
"Metodo Gallardo"




LABORATORIO PER BAMBINI DAI TRE AI SETTE ANNI.


QUANDO IMPARO MUSICA IMPARO…

Quando imparo MUSICA, imparo la STORIA
-i concetti “prima e dopo”, la consapevolezza degli eventi che si svolgono nel tempo,
-conosco il passato attraverso il testo delle canzoni e l’osservazione e il riconoscimento degli strumenti musicali e la loro origine, attraverso gli stili musicali, la musica popolare che si tramanda di generazione in generazione e la musica classica che ci circoscrive ad un periodo storico preciso.

Quando imparo MUSICA, imparo la GEOGRAFIA
-anche i luoghi e le loro caratteristiche climatiche, la flora e la fauna sono riconoscibili attraverso il testo delle canzoni o tramite gli ambienti che ci suggeriscono i brani di musica classica,
-realizzando “scene sonore” (i rumori della città -della stazione dei treni o di una falegnameria per esempio-, della foresta o del bosco, della pioggia e del mare) si diventa consapevoli del “paesaggio sonoro” che è parte innegabile di un certo luogo e che va riconosciuto e tutelato,
-osservando e riconoscendo strumenti musicali di culture lontane che portano con sé oltre alle sonorità particolari, materiali e modi di costruzione, abitudini e realtà diverse dal nostro quotidiano.

Quando imparo MUSICA, imparo LOGICA e MATEMATICA
-il ritmo è matematica: ascoltare, confrontare, riconoscere ed eseguire UNO/MOLTI o POCHI/MOLTI fa parte dello sviluppo “pre-numerico”; contare e scandire battiti, trascrivere sequenze ritmiche sull’asse orizzontale, contare la ripetizione di eventi o suoni identici in un certo brano musicale;
- I termini di paragone GRANDE/PICCOLO abbinato ai concetti musicali GRAVE/ACUTO oppure a FORTE/PIANO
-la classificazione degli strumenti identificando “appartenenza”- gli “insiemi”- secondo diversi criteri (materiale, modo di produrre il suono, modo di agire per produrre il suono, pertinenza secondo gli “stili musicali”,ecc.)

Quando imparo MUSICA, imparo FISICA (acustica)
-il suono come vibrazione di un corpo o di una parte di esso e la possibilità di scatenare o fermare la vibrazione e di conseguenza anche il suono;
-la consapevolezza dello spostamento delle onde sonore in uno spazio e della vibrazione per “simpatia” (risonanza acustica)

Quando imparo MUSICA, imparo LETTERATURA
-nel testo delle canzoni, “ricercate” con cura dal maestro, che contribuiscono inoltre a arricchire il vocabolario dei bambini
-nella consapevolezza del ritmo, la metrica dei versi e dell’assonanza della rima.

Quando imparo MUSICA, imparo LINGUE
-cantando in INGLESE, SPAGNOLO, PORTOGHESE, ecc. e confrontando somiglianze con la propria lingua.

Quando imparo MUSICA contribuisco allo sviluppo della PRE-SCRITTURA rappresentando sequenze di eventi secondo il modello occidentale da sinistra a destra

Quando imparo MUSICA e CANTO o SUONO uno strumento, migliorano le capacità motorie (motricità fine), migliora la capacità dell’attenzione, migliora l’udito e l’ascolto (fondamentale per lo sviluppo del linguaggio, per migliorare la pronuncia in casi di disturbi di articolazione e per imparare le lingue straniere);
Quando imparo MUSICA imparo a ascoltare i miei compagni, a rispettare i loro tempi; imparo a lavorare in una squadra per ottenere un risultato che è frutto del lavoro di tutti.

Quando imparo MUSICA partecipo a un evento artistico, creativo, spirituale e di bellezza

QUANDO IMPARO MUSICA IMPARO MUSICA!

PAULA GALLARDO
Originaria di La Plata (Argentina), ha conseguito il diploma di Maestro di musica e
Professore di educazione Musicale con il massimo dei voti al Conservatorio Provinciale
‘Gilardo Gilardi’ di La Plata. Ha diretto vari cori di bambini in Argentina.
Dal 1990 vive in Italia, e svolge attività di insegnamento (pianoforte, ritmica, musica corale) ed assume la direzione di vari gruppi vocali e cori polifonici, fino a fondare nel 1999 l’Associazione Culturale Adrenalina e la Scuola Impara l’Arte.
Nel 1999 ha conseguito il diploma di composizione presso il conservatorio di Perugia con il massimo dei voti.
Dal 2002 ha curato la formazione musicale dei
Piccoli Cantori di Torrespaccata dirigendo i tre Cori maggiori dell’Associazione: Junior, Polifonico, Senior. Attualmente ha unificato le tre formazioni maggiori in un unico "Coro Polifonico APCT", mantenendo però in attività sia il "Coro Giovanile APCT" che la formazione esclusivamente femminile "Nonsolocoro".
Nel 2010 ha fondato il “
Coroincanto Voci Femminili Senza Confini” e nel 2015 il “ Nuovo Coro Popolare”, due formazioni femminili che agiscono nell’ambito del Centro Studi Atelier Centodue con repertorio esclusivamente popolare (canti multietnici dal mondo per il Coroincanto e canti popolari italiani d’autore per il Nuovo Coro Popolare).
Ha un suo sito
web.




La sua attività si estende in vari campi, tra cui l'armonizzazione e la composizione di brani originali.
La sua passione comunque resta quella di cantare e far cantare le persone comuni. Per questo non effettua selezione di voci nelle formazioni da lei dirette che comprendono tutte le fasce di età, dai 3 ai 103 anni. La sua formazione vocale come solista è attualmente curata dal M° Lucia Volpicelli presso il Centro Studi Atelier Centodue di Roma.



il sito è aggiornato al 14 mag 2019

Torna ai contenuti | Torna al menu